Marco Casini Architetto

Lavori Condominiali a Roma

Marco Casini Architetto > Lavori Condominiali a Roma

I lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria nei condomini a Roma

Come organizzare i lavori condominiali

I lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria nei condomini sono di solito fonte di stress e di numerose assemblee condominiali lunghe e litigiose.
Di solito la necessità che si crea all’interno di un condominio è quella di dover provvedere alla manutenzione delle parti comuni, come ad esempio le facciate, la copertura, il vano scala oppure piazzali all’aperto.
Normalmente si procede su iniziativa dei condomini  che si impegnano autonomamente a presentare in assemblea vari preventivi da parte di tecnici come architetti o ingegneri.

Il condominio farà redigere il computo metrico, il capitolato e poi assegnare l’incarico di direttore dei lavori e se necessario anche l’incarico di coordinatore della sicurezza.
Una volta incaricato il tecnico si procede alla distribuzione del computo metrico a varie imprese edili per ottenere i preventivi di spesa che verranno poi deliberati in assemblea.

La nomina del progettista e del direttore dei lavori è indispesabile per la buona riuscita dell’intervento perchè:

  1. Il progettista, dopo il rilievo dell’immobile condominiale, redige il computo metrico nel quale saranno indicate tutte le quantità, ad esempio i metri quadrati di facciata condominiale, la superficie esatta della copertura ecc. In base al computo metrico redatto dall’architetto le imprese presenteranno i loro preventivi in modo tale da avere in assemblea delle offerte economiche confrontabili.
  2. il direttore dei lavori condominali è necessario perchè ha il compito di far rispettare alle imprese il contratto stipulato con il condominio e di verificarne costantemente l’operato.

Molto spesso, all’interno di piccoli condomini, succede che i lavori vengano affidati direttamente all’impresa senza aver fatto redigere prima un computo metrico da un tecnico, basandosi solo sul preventivo di spesa indicativo, cosa che spesso porta ad un incremento anche importante della spesa finale proprio perchè il lavoro non è stato ben definito fin dall’inizio.

In caso di rifacimento delle facciate condominiali o del tetto condominiale potrebbe essere necessaria la richiesta di occupazione di suolo pubblico che nel Comune di Roma va presentata con congruo anticipo, visto che viene rilasciata mediamente in 30/35 giorni.

Contattaci al 3490610386 oppure compilando il form qui sotto

Copyright 2010 - 2020 Tutti i diritti riservati. P.IVA: 01712640661
Via Dei Consoli 4, Guidonia M. (RM)